Gli auguri del responsabile allievi

December 21, 2017

Cari genitori, cari nonni, cari ragazzi e ragazze,

 

sono trascorsi ormai alcuni giorni dalla fine delle attività e, con le feste natalizie sempre più vicine, non poteva mancare anche il mio messaggio di auguri.

Ebbene perdonatemi subito se la lettera sarà poco scorrevole e di difficile lettura, ma questa volta ho deciso di dare sfogo a tutti i miei pensieri e di condividere con voi tutte le emozioni che hanno reso speciale quest’anno calcistico.

 

Parto subito con il dire di essere felicissimo…vi chiederete per cosa? Felicissimo di fare parte di questa famiglia. Sì, è proprio così! Spesso il termine famiglia viene usato in modo superficiale, ma penso di condividere il pensiero di molti se dico che l’US Giubiasco in fondo è diventato con gli anni una società famigliare, una società per grandi e piccoli, una società con degli ideali sani e importanti, una società di volontari ma soprattutto una società dove il sorriso viene prima di tutto. Certo le difficoltà ci sono e a volte bisogna far fronte a situazioni anche complicate, ma è proprio da queste difficoltà che io e tutto l’USG siamo ripartiti e abbiamo cercato di costruire qualcosa di bello per i ragazzi.

In fondo il nostro compito è semplice: dare l’anima ogni giorno e a volte qualcosa in più, per vedere i ragazzi felici, spensierati e orgogliosi di quello che stanno facendo.

O forse no! ll nostro compito non è cosi facile come sembra. Se è vero che per rendere felice un bambino basta poco è altresì vero che renderne felici 150 assieme non è poi una missione così facile!

Già: però è una missione tremendamente bella!

Sì, perché essere capitano del Giubiasco è bello, segnare il gol decisivo di una partita è bellissimo, fare le cene al venerdì sera con la prima squadra è bellissimo, ma fidatevi: non c’è nulla di più bello che vedere un bambino che arriva al campo contento e che finita l’attività se ne torna a casa ancora più felice, seppur inevitabilmente un po’ più affaticato. E io ne so qualcosa perché l’ho provato sulla mia pelle! ...

È in questi momenti che mi rendo conto che in fondo nel nostro piccolo stiamo facendo qualcosa di speciale e di grandioso per tutti i ragazzi, qualcosa per cui vale veramente la pena spendere gran parte, se non tutto, del tempo libero a disposizione.

La verità è che per ogni singolo membro della società dare una mano a lavare le maglie, a servire in buvette, a pulire gli spogliatoi, a preparare la pasta e potrei aggiungere altre piccole mansioni, non è un peso, anzi, è qualcosa che si fa con enorme piacere, perché tutti noi sappiamo benissimo che lo facciamo per una giusta e meravigliosa causa, forse più grande di quello che si possa veramente immaginare. Potreste pensare che stia esagerando, ma vi dico che non è così.

Molti di voi si staranno chiedendo cosa c’è di così bello nel tirare un po’ di calci al pallone?

Il problema è che non so rispondervi neanch’io, però se chiedete a un calciatore cosa c’è di più bello del calcio, la risposta sarà sempre la stessa: nulla (o quasi nulla…)! Il motivo io credo che non sia tanto il calcio in sé, non sia neanche il fatto di praticare uno sport, penso sia più che altro il piacere di praticare la propria passione in gruppo… e mi permetto di dire “che gruppo” pensando alla nostra realtà.

E fare qualcosa con piacere al giorno d’oggi non è una cosa così scontata, anzi…

 

Lo sforzo che fate voi genitori è notevole; le attività durante l’anno sono molte, forse troppe per alcuni di voi, e riconosco che non è evidente riuscire a conciliare tutti gli impegni. Per questo vi ringrazio!

Perdonateci se all’ultimo modifichiamo i programmi inserendo un allenamento supplementare o una partita amichevole, ma ormai come alcuni di voi giustamente sostengono “siamo malati di calcio”, ma soprattutto ci fa piacere stare con i vostri ragazzi cercando di trasmettere loro ogni giorno qualcosa in più, insegnare loro qualcosa di nuovo, e soprattutto renderli felici.

Noi lo facciamo esclusivamente per loro e siamo maledettamente orgogliosi di questo! 

 

E anch’io mi ritengo una persona fortunata, perché il mio ruolo è sì molto impegnativo e difficile, ma quello che faccio viene ripagato, non perché le squadre del Giubiasco vincono o salgono di livello, ma perché i giocatori del Giubiasco sono fieri di farci parte e soprattutto hanno piacere di venire ad allenarsi e a giocare.

In molti mi dicono “ma chi te lo fa fare a 23 anni?!” e io rispondo sempre “il sorriso” e la “gioia” dei ragazzi”. Sembrerà banale, ma il segreto sta tutto qui!

 

Lasciatemi quindi ringraziare di cuore tutti i formatori per l’immenso lavoro che stanno portando avanti e motivarli a dare sempre tutto affinché possano garantire ai vostri figli una formazione calcistica e umana di qualità! Siete dei grandi!

 

Un grande grazie va anche a tutti i collaboratori dell’US Giubiasco per il prezioso e fondamentale contributo che danno ogni giorno.

 

 

Ma permettetemi anche di ringraziare i giocatori e lo staff della prima squadra, che con il tempo hanno instaurato un legame speciale con tutti i ragazzi del settore allievi, presenziando alle partite, ai tornei e improvvisandosi anche arbitri. Da questo nuovo rapporto non ne beneficeranno solo i ragazzi, ma anche gli adulti perché in fondo dai bambini si ha sempre da imparare qualcosa!

Ed è motivo di orgoglio per tutti noi giocatori della prima squadra vedere i ragazzi delle nostre squadre di allievi sostenerci a bordo campo durante le partite (anche in trasferta!), esultare per un gol segnato, innervosirsi per un passaggio sbagliato, gioire insieme per una vittoria e a fine partita, qualunque sia il risultato, tutti assieme in campo. Tutto ciò ci fa enormemente piacere! Wow! Questo deve essere il calcio regionale, nulla di più!

 

Ci sono quasi…tutte queste parole per dirvi che tra mille difficoltà, qualcosa di buono si sta facendo e forse nemmeno ce ne accorgiamo.

L’augurio è che i vostri figli possano continuare a divertirsi sui nostri campi, che riescano a raggiungere i propri obiettivi, anche quelli più piccoli… e soprattutto… che continuino a inseguire i loro sogni!

Noi ce la metteremo tutta ad aiutarli!

 

Vi auguro con tutto il cuore un felice Natale e un 2018 ricco di soddisfazioni!

 

A presto.

 

Pietro Minotti

Responsabile settore allievi

Please reload